Al via un nuovo corso di scienze politiche

di | Pubblicato il 22 giugno 2017

Prenderà il via ad ottobre il corso Scienze dell’amministrazione e delle relazioni internazionali, il nuovo Corso di Laurea triennale in Scienze Politiche del nostro ateneo, risultato della proficua sinergia tra la facoltà di Giurisprudenza, la facoltà di Economia e la macroarea di Lettere e Filosofia. Una cooperazione finalizzata a fornire una formazione volutamente interdisciplinare, integrando i tradizionali insegnamenti politologici e sociologici con i principali insegnamenti giuridici, storici ed economici.

Il percorso, strutturato in diciannove esami suddivisi nei sei semestri del corso triennale, è pensato per fornire allo studente competenze trasversali e interdisciplinari. Al terzo anno il corso si articola in curricula distinti (economico, giuridico e storico-politico), per permettere allo studente di sviluppare le competenze che ritiene più affini al proprio ambito e prepararsi per la prosecuzione di studi specialistici e per l’ingresso nel mondo del lavoro. Durante il Corso lo studente dovrà sostenere almeno due esami di lingua, nell’ottica di una sempre maggiore internazionalizzazione non solo dei contenuti ma anche delle modalità in cui essi vengono veicolati. Come spiega il referente del corso, prof. Riccardo Cardilli: «La strutturazione dell’offerta didattica risponde all’esigenza di calibrare la formazione dei laureandi sulla dimensione a un tempo interdisciplinare e globale dei fenomeni che investono le istituzioni, le amministrazioni e le imprese, e che difficilmente si prestano a essere decodificati e governati in modo organico da specialisti di singole materie». E ancora: «Come verificato nei numerosi incontri con aziende e istituzioni svolti in questi mesi, la coniugazione delle scienze giuridiche, economiche, storiche e politologiche è  essenziale per creare figure professionali “a tutto tondo”, in grado di operare in ambiti segnati ormai da commistioni pubblico-privato e nazionale-internazionale assai forti e irreversibili, quali ad esempio l’azione della pubblica amministrazione, sempre più improntata a moduli privatistici e a criteri di efficienza ed economicità; l’attività d’impresa e le strategie imprenditoriali, che non possono prescindere dalla ricognizione del quadro normativo e giurisprudenziale di riferimento, oggi sempre più complesso; il forte impatto della comunicazione e del marketing nell’attività delle istituzioni e dei soggetti operanti nell’arena politica». Le trasformazioni della pubblica amministrazione e dei grandi operatori sovranazionali richiedono un diverso approccio formativo ai processi pubblici, sia a livello decisionale (approccio delle politiche pubbliche e del dibattito aperto) che sul piano della organizzazione dei servizi. Un’esigenza che proviene non solo dal settore della pubblica amministrazione intesa in senso tradizionale, ma soprattutto dalle nuove realtà organizzative previste nei più recenti modelli di governance, dal mondo delle associazioni che operano sempre di più a contatto e all’interno di questi processi, così come dal settore privato che opera in sistemi di  partenariato. 

Si tratta, spiega Cardilli, di un importante mutamento di prospettiva: «In contesti professionali sempre più integrati e sottoposti a repentini mutamenti, i nostri giovani devono essere aiutati a maturare anzitutto nelle competenze culturali e relazionali, aiutati a diventare protagonisti e sviluppare competenze flessibili per comprendere e operare consapevolmente in ogni settore. Il nostro progetto formativo guarda alla persona e risponde a uno scenario che impone radicali ripensamenti rispetto alle consolidate sicurezze rappresentate dalle professioni tradizionali».

Sono previsti due test di orientamento: il primo il 19 luglio 2017 alle ore 10,00 e il secondo il 12 settembre alle ore 10.00. Entrambi si svolgeranno presso l’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza – Edificio Rettorato.

Per ulteriori informazioni consultare la pagina: scienzepolitiche.uniroma2.it .A

Tratto da . Scarica il numero in formato pdf.